MALAYSIAN ROUND SEPANG: GARA

Gara con ritardi e ripartenza a causa di un forte temporale che si è abbattuto sul circuito malese: Roby chiude 12th sul bagnato.
Gara particolare quella di ieri a Sepang, in Malesia, prima ritardata e poi posticipata dopo la Superbike a causa di un forte temporale che ha allagato la pista proprio nel momento dello schieramento in griglia di partenza.
Dopo il giro di allineamento è iniziato a piovere e la direzione gara ha deciso di ritardare di qualche minuto la partenza per valutare l’evolversi della condizione e per dare tempo a tutti i team di sostituire le gomme.
Una volta partiti per il giro di ricognizione, l’intensità della pioggia è aumentata a tal punto da rendere alcuni tratti del tracciato completamente allagati; è stata cosi esposta la bandiera rossa e la partenza rinviata alle 17:15 ora locale, dopo la gara della Superbike.
Al momento della nuova ripartenza la pista era ancora completamente bagnata e lo è rimasta per tutta la gara.
Una gara non troppo felice per Roby che ha chiuso in dodicesima posizione portando a casa qualche punto.
La parola a Roby: “Non sono soddisfatto della gara, chiaramente dopo l’ottima superpole ambivo a ben altro risultato ma non mi è stato possibile fare di più. In condizione di pista bagnata manca molto feeling sull’anteriore e spingendo forte mi diventava difficile rimanere in traiettoria e chiudere le curve. Le difficoltà più grosse che incontriamo sono dovute ad una prima parte di campionato con tantissimi problemi tecnici che non ci ha mai permesso di girare ad alti livelli portando la moto al limite. Chiudiamo qui questa metà campionato e ripartiamo per la seconda metà con ancora più grinta e mordente!”
Prossima tappa in Inghilterra sul circuito di Donington Park il 29 maggio.